Redazione Imieilibri

Redazione Imieilibri

58 followers
·
168 followers
Redazione Imieilibri
More ideas from Redazione
«Anch’io ho tentato tutta la vita di giungere a una trasparenza formale, di scrivere in modo che le parole scompaiano nella cosa detta. La scrittura come mezzo di trasporto dei fatti e pensieri da comunicare, come supporto quasi invisibile della storia che si svolge nella mente e nei sensi di chi scrive e di chi legge…» (Luce D’Eramo)  Luce d’Eramo nasceva il 17 giugno 1925.  (http://www.imieilibri.it/?p=18758)

«Anch’io ho tentato tutta la vita di giungere a una trasparenza formale, di scrivere in modo che le parole scompaiano nella cosa detta. La scrittura come mezzo di trasporto dei fatti e pensieri da comunicare, come supporto quasi invisibile della storia che si svolge nella mente e nei sensi di chi scrive e di chi legge…» (Luce D’Eramo) Luce d’Eramo nasceva il 17 giugno 1925. (http://www.imieilibri.it/?p=18758)

«Il viaggio non finisce mai. Solo i viaggiatori finiscono. E anche loro possono prolungarsi in memoria, in ricordo, in narrazione. Quando il viaggiatore si è seduto sulla sabbia della spiaggia è ha detto: “Non c’è altro da vedere”, sapeva che non era vero. La fine di un viaggio è solo l’inizio di un altro…» (José Saramago)  (http://www.imieilibri.it/?p=20237)

«Il viaggio non finisce mai. Solo i viaggiatori finiscono. E anche loro possono prolungarsi in memoria, in ricordo, in narrazione. Quando il viaggiatore si è seduto sulla sabbia della spiaggia è ha detto: “Non c’è altro da vedere”, sapeva che non era vero. La fine di un viaggio è solo l’inizio di un altro…» (José Saramago) (http://www.imieilibri.it/?p=20237)

«Che cosa vuole la donna moderna? Diventare ragione senza perdere il sentimento, diventare diritto senza perdere il dovere, diventare lavoro senza perdere la poesia. Ecco perchè la mentalità a cui aspirano le donne contemporanee è uno dei grandi segni prescursori dei tempi nuovi, una delle più grandi potenze dell’avvenire…»    (http://www.imieilibri.it/?page_id=16501)

«Che cosa vuole la donna moderna? Diventare ragione senza perdere il sentimento, diventare diritto senza perdere il dovere, diventare lavoro senza perdere la poesia. Ecco perchè la mentalità a cui aspirano le donne contemporanee è uno dei grandi segni prescursori dei tempi nuovi, una delle più grandi potenze dell’avvenire…» (http://www.imieilibri.it/?page_id=16501)

«La sera del 3 giugno ero nel cortile di casa insieme ai miei familiari quando udii una fitta sparatoria. La tragedia che avrebbe sconvolto il mondo stava iniziando…» (Zhao Ziyang, da “Prisoner of the State: The Secret Journal of Premier Zhao Ziyang”)   Ricordando #Tienanmen, 25 anni dopo…   Una Serena Giornata, tra “lettura” e memoria, a Tutti!!  (http://www.imieilibri.it/?p=8189)

A Chinese man blocks a line of tanks heading east on Beijing’s Chang’an Boulevard after Chinese forces crushed a pro-democracy demonstration in Tiananmen Square in Photograph: Jeff Widener/AP

“Arrivederci fratello mare Ed ecco ce ne andiamo come siamo venuti arrivederci fratello mare mi porto un po’ della tua ghiaia un po’ del tuo sale azzurro un po’ della tua infinità e un pochino della tua luce e della tua infelicità. Ci hai saputo dir molte cose sul tuo destino mare eccoci con un po’ più di speranza eccoci con un po’ più di saggezza e ce ne andiamo come siamo venuti arrivederci fratello mare.”  Con Nâzim Hikmet #PoesiAmo per sempre!  http://www.imieilibri.it/?p=14814

“Arrivederci fratello mare Ed ecco ce ne andiamo come siamo venuti arrivederci fratello mare mi porto un po’ della tua ghiaia un po’ del tuo sale azzurro un po’ della tua infinità e un pochino della tua luce e della tua infelicità. Ci hai saputo dir molte cose sul tuo destino mare eccoci con un po’ più di speranza eccoci con un po’ più di saggezza e ce ne andiamo come siamo venuti arrivederci fratello mare.” Con Nâzim Hikmet #PoesiAmo per sempre! http://www.imieilibri.it/?p=14814

“Nessun vascello c’è che come un libro possa portarci in contrade lontane…” (Emily Dickinson)  Per celebrare la Festa internazionale dei bambini per il diritto a una infanzia felice, che si celebra oggi -1 giugno- vi riproponiamo la lettura di un bellissimo speciale, dedicato ad una forma di lettura “ad hoc” per i futuri lettori -felici- di domani!   (http://www.imieilibri.it/?p=16379)

“Nessun vascello c’è che come un libro possa portarci in contrade lontane…” (Emily Dickinson) Per celebrare la Festa internazionale dei bambini per il diritto a una infanzia felice, che si celebra oggi -1 giugno- vi riproponiamo la lettura di un bellissimo speciale, dedicato ad una forma di lettura “ad hoc” per i futuri lettori -felici- di domani! (http://www.imieilibri.it/?p=16379)

“Vi arriva il poeta e poi torna alla luce con i suoi canti e li disperde  Di questa poesia mi resta quel nulla d’inesauribile segreto” (Giuseppe Ungaretti, “Il porto sepolto”)  Gli splendidi versi del Grande Poeta, Giuseppe Ungaretti, per sempre si disperdevano nel cielo il 1° giugno 1970. Ma, la sua immortale Poesia, sarà con Noi per sempre!  Una Felice e poetica giornata, piena di fiori del nuovo mese, a Tutti… #PoesiaèVita!  (http://www.imieilibri.it - https://twitter.com/PoesiaeVita)

“Vi arriva il poeta e poi torna alla luce con i suoi canti e li disperde Di questa poesia mi resta quel nulla d’inesauribile segreto” (Giuseppe Ungaretti, “Il porto sepolto”) Gli splendidi versi del Grande Poeta, Giuseppe Ungaretti, per sempre si disperdevano nel cielo il 1° giugno 1970. Ma, la sua immortale Poesia, sarà con Noi per sempre! Una Felice e poetica giornata, piena di fiori del nuovo mese, a Tutti… #PoesiaèVita! (http://www.imieilibri.it - https://twitter.com/PoesiaeVita)

“Dicono che la memoria non sia materiale registrato come una pellicola e depositato per sempre da qualche parte del cervello. Dicono che sia qualcosa di molto più complicato, molto più sfuggente: molto più simile a dipingere un quadro che a proiettare un film…”  Tornare indietro, riconsiderare il proprio passato e dargli un altro significato.  È questo il “viaggio” narrativo che Gianrico Carofiglio ci propone ne “Il bordo vertiginoso delle cose”. […]  (http://www.imieilibri.it/?p=20025)

“Dicono che la memoria non sia materiale registrato come una pellicola e depositato per sempre da qualche parte del cervello. Dicono che sia qualcosa di molto più complicato, molto più sfuggente: molto più simile a dipingere un quadro che a proiettare un film…” Tornare indietro, riconsiderare il proprio passato e dargli un altro significato. È questo il “viaggio” narrativo che Gianrico Carofiglio ci propone ne “Il bordo vertiginoso delle cose”. […] (http://www.imieilibri.it/?p=20025)

“La crisi, che ormai è diventata quasi un nome proprio di persona, sta iniziando ad assumere immagine e somiglianza dell’uomo, quasi come se ti stesse guardando mentre ti bevi l’aperitivo con gli amici per farti sentire in colpa.” (Alessia Bottone)  Un Felice “aperitivo” -del sabato- in lettura a Tutti!!  (http://www.imieilibri.it/?p=19546)  Fonte immag.: diversamenteoccupati.it

“La crisi, che ormai è diventata quasi un nome proprio di persona, sta iniziando ad assumere immagine e somiglianza dell’uomo, quasi come se ti stesse guardando mentre ti bevi l’aperitivo con gli amici per farti sentire in colpa.” (Alessia Bottone) Un Felice “aperitivo” -del sabato- in lettura a Tutti!! (http://www.imieilibri.it/?p=19546) Fonte immag.: diversamenteoccupati.it