Categories

Come on in! Join Pinterest today...it only takes like a second or so.

More like this: fate.
Visit Site
Libri antichi online
Libri antichi online • 1 year ago

Questo scrisse Cesare Pavese il 27 Agosto 1950 prima di suicidarsi: «Perdono tutti e a tutti chiedo perdono. Va bene? Non fate troppi pettegolezzi»

Related Pins:

Il mestiere di vivere, Cesare Pavese

Cesare Pavese nasce il 9 settembre 1908 a Santo Stefano Belbo, un paesino delle Langhe in provincia di Cuneo, dove il padre, cancelliere del tribunale di Torino, aveva un podere... Logorato, stanco, ma in fondo perfettamente lucido si toglie la vita in una camera dell'albergo Roma di Torino ingoiando una forte dose di barbiturici. E' il 27 agosto del 1950. Solo un'annotazione, sulla prima pagina dei Dialoghi con Leucò, sul comodino della stanza «Perdono tutti e a tutti chiedo perdono...».

Lavorare stanca di Cesare Pavese

Il vento, venendo in città da lontano, le porta doni inconsueti, di cui s'accorgono solo poche anime sensibili, come i raffreddati del fieno, che starnutano per pollini di fiori d'altre terre. Un giorno, sulla striscia d'aiola d'un corso cittadino, capitò chissà donde una ventata di spore, e ci germinarono dei funghi. Nessuno se ne accorse tranne il manovale Marcovaldo che proprio lì prendeva ogni mattina il tram. - Marcovaldo, Italo CALVINO

Tullio Pericoli Cesare Pavese

Pasolini, Roman Poems